EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Picchia fidanzata minorenne e la minaccia con pistola, arrestato

A Crotone. L'arma aveva la matricola abrasa
A Crotone. L'arma aveva la matricola abrasa
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CROTONE, 28 OTT - Ha aggredito, picchiato e minacciato con una pistola, per futili motivi, la fidanzata minorenne. Un giovane di 20 anni è stato arrestato a Crotone dalla polizia di Stato dopo che gli agenti avevano raccolto la denuncia della vittima, una diciassettenne, trovata in una strada del centro storico visibilmente scossa e con il volto tumefatto. La ragazza ha raccontato agli agenti dell'ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico della Questura di essere stata picchiata dal fidanzato, che l'aveva anche minacciata con una pistola. I poliziotti hanno avviato le ricerche dell'aggressore e lo hanno individuato poco dopo. La perquisizione effettuata successivamente nella sua abitazione ha portato al ritrovamento della pistola con la quale il giovane aveva minacciato la fidanzata. L'arma, una calibro 7.65 completa di caricatore con quattro cartucce, era clandestina perché aveva la matricola abrasa. La vittima dell'aggressione é stata portata nel pronto soccorso dell'ospedale, i cui sanitari l'hanno giudicata guaribile in 15 giorni. Per il ventenne responsabile dell'aggressione, accusato di detenzione di arma clandestina, lesioni personali e minacce aggravate, la Procura della Repubblica di Crotone ha disposto la custodia cautelare in carcere. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Calcio, il francese Kylian Mbappé mette in guardia dagli estremismi prima delle elezioni

Festa per l'Eid al-Adha: migliaia di pellegrini musulmani celebrano i riti finali dell'Hajj

Riportate tutti a casa: Migliaia di persone a Tel Aviv chiedono il rilascio degli ostaggi di Hamas