Ancora in fuga l'autore della strage in un bowling del Maine

Perquisizioni nel Maine (USA)
Perquisizioni nel Maine (USA) Diritti d'autore Steven Senne/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La polizia federale statunitense ha circondato la casa del principale sospettato della strage nel Maine , Robert Card, 40 anni, a Bowdoin, nel Maine

PUBBLICITÀ

La polizia federale statunitense ha circondato la casa del principale sospettato della strage nel Maine, Robert Card, 40 anni, a Bowdoin, nel Maine. Gli agenti hanno dichiarato Rober in arresto comunicandolo col megafono ma la conferma che Card si sia realmente arreso non c'è. Dopo la perquisizione è stato detto che non si trovava lì. In precedenza, gli agenti dell'FBI avevano condotto analoghe perquisizioni ad indirizzi associati in qualche modo a Card.

Una lunga fuga

Sono trascorse molte ore dalla sparatoria di massa avvenuta nella sala da bowling della zona, la caccia all'uomo è ancora in corso. Il sospettato, Robert Card, riservista dell'esercito americano, è considerato uno molto pericoloso. La sua salute mentale è considerata precaria dopo una serie di incidenti avvenuti durante il suo ultimo addestramento come tiratore scelto.

Ai cittadini dei centri urbani fino a 100 km attorno a Lewiston è stato chiesto di restare al riparo, cioè di rimanere nelle case e di uscire il meno possibile. In diverse zone vengono  organizzate ronde di sorveglianza. La maggior parte degli uffici e delle scuole restano chiuse.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, sparatoria nel Maine, almeno 18 morti e vari feriti, è caccia all'aggressore

Stati Uniti, Donald Trump vince le primarie in South Carolina: Haley battuta in casa

Morte di Navalny: sanzioni Usa contro 500 obiettivi in Russia, Biden incontra moglie e figlia