Ucraina, attacco russo in un villaggio nell'oblast di Kharkiv: più di 50 morti

Image
Image Diritti d'autore AP/Ukrainian Presidential Press Office
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un missile Iskander ha colpito un bar dove circa 60 persone stavano partecipando a una veglia funebre

PUBBLICITÀ

Giovedì un attacco missilistico russo ha ucciso almeno 51 civili nel villaggio ucraino di Hroza, nell'oblast nord-orientale di Kharkiv. Secondo le prime informazioni fornite da Kiev, un missile Iskander ha colpito un negozio e un bar dove circa 60 persone stavano partecipando a una veglia funebre. 

Il capo dello staff presidenziale Andrii Yermak e il governatore di Kharkiv Oleh Syniehubov hanno dichiarato che tra i morti c'è un bambino di 6 anni e che altre sette persone sono rimaste ferite. Le squadre di soccorso stanno setacciando le macerie degli edifici danneggiati. 

Hroza, che prima della guerra contava circa 500 abitanti, era stata conquistata dalla Russia all'inizio della guerra e riconquistata dalle forze ucraine nel settembre 2022. Il villaggio si trova a soli 30 chilometri a ovest di Kupiansk. Zelensky aveva visitato l'area martedì per incontrare le truppe e ispezionare le attrezzature fornite dall'Occidente.

Secondo alti funzionari ucraini e il presidente Volodymyr Zelensky, che ha appreso la notizia mentre partecipava al vertice della Comunità politica europea a Granada, nel sud della Spagna, si tratta di uno degli attacchi più letali degli ultimi mesi

Il presidente ucraino ha denunciato l'attacco nel villaggio di Hroza come un "crimine russo chiaramente brutale" e "un atto di terrorismo completamente deliberato". 

"Il terrore russo deve essere fermato. La Russia ha bisogno di questo e di altri attacchi terroristici simili per una sola cosa: rendere la sua aggressione genocida la nuova norma per il mondo intero", ha detto Zelensky ai 50 leader europei presenti al summit, nato proprio in seguito all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022. 

E li ha esortati ad aiutare a rafforzare le difese aeree dell'Ucraina: "Ora stiamo parlando con i leader europei, in particolare, per rafforzare la nostra difesa aerea, rafforzare i nostri soldati, dare al nostro Paese protezione dal terrore. E risponderemo ai terroristi".

Gli altri attacchi

Sempre giovedì, la Russia ha preso di mira le regioni meridionali dell'Ucraina con dei droni. Le forze ucraine hanno dichiarato che la difesa aerea ha intercettato 24 dei 29 droni di fabbricazione iraniana lanciati dalla Russia nelle regioni di Odesa, Mykolaiv e Kirovohrad.

Andriy Raykovych, capo dell'amministrazione regionale di Kirovohrad, ha dichiarato che è stata colpita una struttura infrastrutturale nella regione e che i servizi di emergenza sono intervenuti per spegnere un incendio, ma non ci sono state vittime.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Conflitti congelati: in che modo la Russia potrebbe trarne vantaggio?

Giornata mondiale salute mentale, l'Oms: "10 milioni di ucraini a rischio di disturbi psicologici"

Ucraina, attacchi russi su Kiev e Kharkiv dopo la visita di Tusk: decine di vittime