EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

G20, occhi puntati sul premier britannico Rishi Sunak

Primi arrivi in India per il G20
Primi arrivi in India per il G20 Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La presenza di Sunak a si affianca a quella di altri leader già presenti nel Paese, come il primo ministro italiano Giorgia Meloni

PUBBLICITÀ

È sicuramente uno dei premier più attesi in India al vertice del G20, che si terrà questo fine settimana a Nuova Delhi. Rishi Sunak, il primo ministro britannico di origine indiana, è arrivato al summit con la moglie Akshata****Murthy, figlia di un miliardario indiano.

La presenza di questa brillante coppia nella metropoli indiana si affianca a quella di altri leader già presenti nel Paese, come il primo ministro italiano Giorgia Meloni.

Sul tavolo le questioni economiche e le minacce di carestia legate alla guerra in Ucraina fino all'interruzione dell'accordo sulle esportazioni di grano ucraine. Temi cruciali anche per i delegati dell’Unione europea. 

Charles Michel, presidente del Consiglio d'Europa, ha sottolineato che "oltre 250 milioni di persone affrontano una grave insicurezza alimentare in tutto il mondo e, attaccando deliberatamente il sostegno all'Ucraina, il Cremlino li sta privando del cibo di cui hanno un disperato bisogno. Tutto questo deve finire."

L’Unione europea, aggiunge Michel, "è un partner costruttivo e affidabile per la comunità internazionale. Siamo una voce forte a favore di un maggiore multilateralismo e della cooperazione tra le nazioni. Il Mahatma Gandhi una volta disse: 'La nostra capacità di raggiungere l’unità nella diversità sarà la bellezza e la prova della nostra civiltà'. Lasciamoci ispirare da quelle parole. Potete contare sull’Unione Europea", ha spiegato Michel.

Mentre proseguono gli arrivi di leader mondiali, tra imponenti misure di sicurezza, la diplomazia indiana si muove dietro le quinte alla ricerca del consenso per un comunicato congiunto. Nel mezzo le posizioni di Russia e Cina che hanno già respinto alcune bozze.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha avuto un colloquio telefonico con la ministra degli Esteri della Romania Luminita Odobescu. I due hanno parlato dei resti del drone trovati nel territorio romeno, vicino al confine con l'Ucraina.

Saranno quindici i bilaterali tra oggi e domenica per il premier indiano a margine del G20. Secondo quanto scrive l’agenzia Pti, Modi vedrà oggi il presidente americano Joe Biden e la premier bengalese Sheikh Hasina. Domani, tra gli altri, i bilaterali con Meloni, il tedesco Olaf Scholz, il britannico Rishi Sunak, il giapponese Fumio Kishida. Domenica infine il pranzo di lavoro con il presidente francese Emmanuel Macron.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in India: aperta la quarta tornata, al voto 170 milioni di persone: urne aperte in Kashmir

Proteste degli agricoltori in India, scontri con la polizia alle porte di Nuova Delhi

India: Modi inaugura il controverso tempio indù sulle rovine di una moschea