EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Incendio in una base militare in Crimea, Kiev rivendica l'attacco

Il fumo esce dal deposito di munizioni nel quale è scoppiato l'incendio, Crimea
Il fumo esce dal deposito di munizioni nel quale è scoppiato l'incendio, Crimea Diritti d'autore AP/RU-RTR Russian Television
Diritti d'autore AP/RU-RTR Russian Television
Di Euronews Agenzie:  AP, ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Chiusa momentaneamente l'autostrada che collega il ponte di Kerch con le regioni russe, pronta l'evacuazione di oltre 2.000 persone

PUBBLICITÀ

Oltre 2.000 persone devono essere evacuate da quattro villaggi nei pressi di una base militare in Crimea, a causa di un'enorme incendio scoppiato nella notte in un deposito di munizioni. L'autostrada che collega il ponte di Crimea con Sebastopoli è stata temporaneamente chiusa al traffico.

"Un incendio è scoppiato in un campo di addestramento militare nel distretto di Kirovsky, nella Repubblica di Crimea", ha dichiarato Sergey Aksyonov, capo dell'amministrazione russa di Crimea. "Le cause dell'incendio saranno determinate dalle autorità investigative. Al momento è stata presa la decisione di evacuare 2.200 persone da quattro insediamenti della zona. Il traffico sull'autostrada Tavrida è stato sospeso in questo tratto. La deviazione da prendere è pubblicata sul sito "del Ministero dei Trasporti della Repubblica di Crimea".

Kiev ha parlato di "un'operazione di successo" condotta dalle sue forze in Crimea. Dal canto loro le autorità sostenute dal Cremlino nel territorio del Mar Nero non hanno specificato la causa dell'incendio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Operazione Crimea: ancora attacchi ucraini con i droni sulla penisola

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky

Ucraina: gli attacchi di Mosca nella settimana delle conferenze di ricostruzione e pace