EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Ungheria, lago Balaton preso d'assalto nonostante l'aumento dei prezzi

People in the reopened Szechenyi bath in Budapest, Hungary.
People in the reopened Szechenyi bath in Budapest, Hungary. Diritti d'autore Laszlo Balogh/Laszlo Balogh
Diritti d'autore Laszlo Balogh/Laszlo Balogh
Di Redazione italiana
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Questo punto di vista è piuttosto interessante per una ragione: nelle ultime settimane, la stampa ungherese ha riferito che il traffico dei consumatori sul lago Balaton è diminuito del 30% a causa dei prezzi insostenibili

PUBBLICITÀ

L'ondata di caldo è più forte dell'inflazione, almeno in Ungheria.

Il lago Balaton, il più grande dell'Europa centrale e destinazione preferita degli ungheresi, è pieno anche nei giorni feriali.

A Badacsontomaj la gente fa la fila ai buffet, nonostante i prezzi piuttosto cari.

Questo punto di vista è piuttosto interessante per una ragione: nelle ultime settimane la stampa ungherese ha riferito che il traffico dei consumatori sul lago Balaton è diminuito del 30% a causa dei prezzi insostenibili.

L'affermazione è solo per metà vera, secondo un membro del consiglio del Balaton Circle, che riunisce 70 ristoranti.

Péter Vincze ha detto che giugno è stato davvero debole per colpa del maltempo.

"Abbiamo anche avuto un tempo strano a giugno - dice - ha piovuto quasi ogni fine settimana".

Il prezzo di una camera vicino alla spiaggia è di circa 320 euro a notte, una semplice cena costa 26 euro a persona.

"Vorrei protestare un po' contro i prezzi eccessivi - dice Tamás Flesch, presidente dell'Associazione alberghiera - i tre fattori più importanti, i costi energetici, il costo del lavoro e il costo delle materie prime, sono aumentati moltissimo.

Ma gli imprenditori non aumentano i loro prezzi con l'ammontare dell'inflazione".

L'aumento del 15% dei prezzi non scoraggia gli ungheresi: infatti, il numero di visitatori giornalieri è aumentato del 12% nella prima settimana di luglio rispetto alla settimana precedente.

Un sondaggio Opinio commissionato da Euronews fornisce un quadro più puntuale: il 41% degli intervistati quest'anno non ha in programma una vacanza e la maggior parte di loro non sta programmando una vacanza perché non può permettersela.

Gli anziani, in particolare, restano a casa, mentre altri provano soluzioni alternative per risparmiare denaro.

"Portiamo con noi panini, dolci, snack in un frigorifero - afferma una turista - non compriamo davvero niente qui, solo il gelato".

Per gli ungheresi il lago Balaton è ancora una destinazione per eccellenza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cinema: l'Ungheria brilla al Festival di Annecy

Ungheria: primo dibattito politico in circa 20 anni, accuse alla Tv pubblica di "falsità"

Salis esce dal carcere: ai domiciliari in Ungheria in attesa di processo ed elezioni europee