EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Battaglione Azov a processo. Sfida con i droni su Odessa e Crimea

I prigionieri di guerra ucraini in tribunale a Rostov sul Don. (14.6.2023)
I prigionieri di guerra ucraini in tribunale a Rostov sul Don. (14.6.2023) Diritti d'autore AP/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore AP/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews World - Agenzie internazionali
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Alcuni dei protagonisti della battaglia dell'acciaieria Azovstal, a Mariupol, sono finiti a processo in un tribunale russo, a Rostov sul Don: i 22 prigionieri di guerra ucraini rischiano fino a 15 anni di carcere. Droni ucraini sulla Crimea, droni russi su Odessa

PUBBLICITÀ

Sono 22 i soldati ucraini prigionieri di guerra processati, mercoledì, in un tribunale di Rostov sul Don, nel sud della Russia.  Siamo al 476° giorno di guerra

I soldati sono membri del Battaglione Azov, l'unità delle forze armate ucraine che ha combattutto contro i russi a Mariupol, prima di arrendersi nel maggio 2022 all'acciaiera Azovstal. Uno degli episodi più famosi e discussi di questa guerra. 

Tra i prigionieri vi sono otto donne, che svolgevano anche compiti di cuoche. 
Altri due prigionieri sono stati scambiati con altrettanti prigionieri di guerra russi detenuti in Ucraina. 

Secondo il Cremlino, il Battaglione Azov è classificato come gruppo terroristico, il che significa che i prigionieri potrebbero essere accusati di partecipazione e coinvolgimento in un'organizzazione terroristica.
Se condannati, i militari ucraini rischiano fino a 15 anni di carcere. 

AP/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
I prigionieri ucraini durante il processo. (Rostov, 14.6.2023)AP/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Sfida con i droni

Dopo le tremendi notti scorsi, con bombardamenti russi soprattutto su Kryvyi Rih, la città natale del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, e su Odessa, questa è stata una notte relativamente tranquilla.

Prima dell'alba di giovedì, nove droni ucraini sono stati lanciati sulla Crimea: sei abbattuti e tre bloccati, fa sapere il governatore della regione annessa alla Russia.
Contemporaneamente, droni russi hanno sorvolato Odessa, respinti dalla contreaerea ucraina.

Particolarmente gravi i danni causati dai bombardamenti russi a Kramatorsk, nella notte tra martedì e mercoledì. 

AP/Ukrainian Donetsk Regional Administration
I danni a Kramatorsk. (14.6.2023)AP/Ukrainian Donetsk Regional Administration

9 giorni di controffensiva

Kiev ha rivendicato nuovi progressi nella sua tanto attesa controffensiva - che, secondo Ukrinform, è ufficialmente partita da nove giorni - anche se i funzionari occidentali affermano che la Russia sta infliggendo perdite sostanziali alle truppe ucraine.

Visita a Zaporizhzhia

Dopo un rinvio nella giornata di mercoledì, la visita alla centrale di Zaporizhzhia del capo dell'Agenzia internazionale per l'energia nucleare (AIEA), l'argentino Rafael Grossi, dovrebbe avvenire questo giovedi. Sarà la prima visita di Grossi dal crollo della diga di Nova Kakhovka, per verificare l'impatto che ha avuto sulla centrale di Zaporizhzhia. dopo la segnalazione di una "preoccupante discrepanza" nei dati sul livello dell'acqua della diga, utilizzata per raffreddare i reattori della centrale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kramatorsk: l'emozione del salvataggio di una donna rimasta sotto le macerie dei bombardamenti

Stoltenberg a Biden: "L'Ucraina sta avanzando". Putin: "Stiamo distruggendo l'arsenale ucraino"

L'Ucraina avanza lentamente nelle zone occupate dai russi