EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Missili Kalibr russi su Odessa: tre vittime. Altri tre morti in attacchi nella regione di Donetsk

Pulizie, dopo il bombardamento. (Odessa, 14.6.2023)
Pulizie, dopo il bombardamento. (Odessa, 14.6.2023) Diritti d'autore AP Photo/Nina Lyashonok
Diritti d'autore AP Photo/Nina Lyashonok
Di Cristiano TassinariEuronews World - Ansa - AP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lo Stato Maggiore ucraina evidenzia un aumento significativo degli attacchi missilistici e aerei russi: nella notte, tre vittime di missili su obiettivi civili a Odessa, altre tre in bombardamenti sulla case di Kramatorsk e Konstantinovka

PUBBLICITÀ

Attacco russo a Odessa.

Il comando militare ucraino ha affermato che, tra la notte e le prime ore del mattino di mercoledì 14 giugno, la Russia ha lanciato quattro missili da crociera Kalibr contro la città portuale sul Mar Nero, due dei quali sono stati abbattuti dalle difese aeree.

Uno dei missili ha colpito il magazzino di una catena di negozi, provocando un grande incendio e uccidendo tre dipendenti che vi si trovavano all'interno. 
Sette persone sono rimaste ferite.

Telegram/Municipio di Odessa
Odessa ferita. (14.6.2023)Telegram/Municipio di Odessa

I detriti dei missili hanno anche danneggiato un centro commerciale, una scuola. un complesso residenziale e negozi (tra cui un McDonald's) nel centro di Odessa, ferendo altre sei persone. 

Telegram/Verkhovna Rada of Ukraine
I danni riportati dal centro commerciale di Odessa. (14.6.2023)Telegram/Verkhovna Rada of Ukraine

Attacchi nell'Oblast di Donetsk

A est, il governatore regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, ha comunicato che almeno tre persone sono morte nei bombardamenti che hanno distrutto sette case e danneggiate altre dozzine nelle città di Kramatorsk e Konstantinovka.

Attacchi russi sono stati segnalati, senza vittime, anche negli Oblast di Kharkiv e Kirovohrad.

Il bilancio dello Stato Maggiore ucraino

Il comando dello Stato Maggiore ucraino ha annunciato di aver distrutto nella notte tre missili da crociera Kalibr e nove droni d'attacco Shahed-136/131 lanciati dai russi sull'Ucraina: lo ha reso noto su Telegram l'Aeronautica Militare, come riporta Ukrinform.

In particolare, i russi hanno lanciato quattro missili da crociera Kalibr dall'area del Mar Nero contro la regione di Odessa: tre missili sono stati abbattuti e uno ha colpito un obiettivo civile (come abbiamo letto sopra).
Inoltre, i russi hanno lanciato dieci droni d'attacco Shahed-136/131 di fabbricazione iraniana dalla costa orientale del Mar d'Azov in direzione sud-est, nove dei quali sono stati abbattuti.

Dalla regione di Rostov, prosegue il rapporto, le forze russe hanno lanciato nella regione di Donetsk sei missili da crociera Kh-22 da quattro bombardieri a lungo raggio Tu-22-M3.

Lo Stato Maggiore ucraino ha diffuso una nota, nella quale evidenzia "un significativo aumenti degli attacchi missilistici e aerei russi". 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stoltenberg a Biden: "L'Ucraina sta avanzando". Putin: "Stiamo distruggendo l'arsenale ucraino"

L'Ucraina avanza lentamente nelle zone occupate dai russi

Ucraina: ancora presto per valutare la controffensiva