EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Renzi, in Giordania con Agnese su invito e pagandoci le spese

"Esserci fatto positivo a livello personale e per il Paese"
"Esserci fatto positivo a livello personale e per il Paese"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 06 GIU - "Ho ricevuto tante domande curiose per aver partecipato al matrimonio reale in Giordania. Le cose sono semplici: con Agnese abbiamo ricevuto un invito dal Re Abd Allah di Giordania e da sua moglie, la Regina Rania, per festeggiare il matrimonio del figlio, erede al trono di questo bellissimo e delicato Paese. Ci siamo andati: essere presenti in circostanze del genere è un fatto positivo non solo a livello personale ma anche per il sistema Paese. La presenza di ex capi di governo a questi eventi aiuta ed è considerata un segnale di amicizia". Lo scrive nella sua E-News il leader di Italia viva Matteo Renzi. "Per chi fa polemica, invece - aggiunge Renzi -, voglio specificare che questo non significa che noi siamo andati rappresentando l'Italia: ci siamo andati privatamente, pagandoci le spese come è ovvio e giusto e siamo stati felici di ritagliarci anche una piccola parentesi nella meraviglia di Petra. Ma penso che saremo un Paese normale - osserva - quando su questi eventi non si farà polemica. Lato mio, continuerò a fare ciò che mi sembra giusto senza curarmi di chi non ha altro da fare se non twittare e postare la propria rabbia. Si tengano le polemiche, noi ci teniamo il sorriso". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Uefa multa Serbia e Albania e indaga sulla Croazia: Euro 2024 riaccende le faide balcaniche

Gaza: diverse vittime in attacchi a un istituto d'assistenza e una clinica

Arabia Saudita: oltre 1.300 morti durante il pellegrinaggio Hajj alla Mecca