EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Usa, passa anche al Senato la legge per alzare il tetto del debito. Biden: "Grande vittoria"

Image
Image Diritti d'autore AP/AP
Diritti d'autore AP/AP
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Biden ha reagito al voto affermando che "l'accordo bipartisan è una grande vittoria per la nostra economia e per il popolo americano"

PUBBLICITÀ

Dopo il voto favorevole della Camera di mercoledì, passa anche al Senato degli Stati Uniti la legge che alza il tetto del debito pubblico. Approvata con un voto finale di 63 a 36 nella notte tra giovedì e venerdì, ora sarà inviata all'ufficio del presidente Joe Biden per essere firmata. 

L'accordo sul debito, che permette di aumentare per due anni la quantità di denaro che lo Stato può prendere in prestito dai mercati, è stato approvato a pochi giorni dalla data limite del 5 giugno, evitando un default che non avrebbe avuto precedenti nella storia degli Stati Uniti.

Biden ha reagito al voto affermando che "l'accordo bipartisan è una grande vittoria per la nostra economia e per il popolo americano". 

L'approvazione al Senato era data per scontata, ma c'era comunque preoccupazione per i tempi molto stretti per la votazione. L'accordo, che doveva essere approvato con almeno 60 voti su 100, è passato grazie al voto favorevole di 44 senatori democratici, 17 repubblicani e due indipendenti. 

Inizialmente erano stati presentati undici emendamenti al testo, ma erano stati tutti respinti. Se anche un solo emendamento avesse ricevuto un voto favorevole, l’accordo sarebbe dovuto passare nuovamente alla Camera, riducendo le possibilità di approvazione entro il 5 giugno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corea del Sud e Usa terminano la più grande esercitazione congiunta di sempre

Elezioni Usa, DeSantis presenta la candidatura su Twitter nel caos

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"