Migranti in ipotermia sulle montagne al confine con la Francia

Recuperati da soccorso alpino e vigili del fuoco e ricoverati
Recuperati da soccorso alpino e vigili del fuoco e ricoverati
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 09 MAG - Un gruppo di migranti in condizioni fisiche precarie a causa dell'ipotermia è stato recuperato dal soccorso alpino e speleologico piemontese sulle montagne sopra Claviere, in provincia di Torino, verso il confine con la Francia. E' accaduto nella notte, in un'operazione che ha coinvolto vigili del fuoco e Croce rossa. La chiamata di emergenza è arrivata verso le 23 ed è stata localizzata vicino al rifugio Capanna Gimont, quindi intorno ai 2.000 metri di quota, con il meccanismo dell'sms locator. Una squadra di terra di soccorso alpino e vigili del fuoco è partita e li ha trovati che cercavano riparo fuori dalla struttura. Trasferiti a Claviere, sono stati affidati alle ambulanze per l'ospedalizzazione. Il gruppo ha segnalato però altre persone disperse, quindi le squadre sono risalite con mezzi motorizzati e a piedi, seguendo delle tracce nella neve che portavano al Colletto Verde, dunque oltre i 2.500 metri di altitudine, ma senza trovarle. Alle 4 del mattino a Claviere è arrivato il gruppo di dispersi, erano in sei. Affidati alla Croce rossa, le squadre di ricerca sono rientrate. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Meloni annuncia il rientro di Chico Forti: chi è l'ex velista condannato all'ergastolo negli Usa

Chiusi nuovi valichi tra Lituania e Bielorussia

Finlandia, Alexander Stubb è il 13° presidente: "Nuova era per il Paese"