Caduta di fango e detriti, riaperta la Lecco-Ballabio

La decisione dopo una serie di sopralluoghi
La decisione dopo una serie di sopralluoghi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LECCO, 21 APR - E' stata riaperta al traffico dopo una notte di apprensione e una mattinata contraddistinta da lunghi incolonnamenti, la nuova Lecco-Ballabio chiusa dopo una frana di fango e detriti. La zona è la stessa, in prossimità della galleria Giulia, dove lo scorso dicembre erano caduti dei massi di enormi dimensioni. Questa volta la scarica di materiale si è verificata in concomitanza con un'ondata di maltempo con piogge a tratti intense. La riapertura è stata decisa dopo una serie di sopralluoghi e la valutazione della parete montana che sovrasta il tracciato montano, vitale collegamento per la Valsassina (Lecco). Nel frattempo ha smesso di piovere. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump