Terremoto: Castelli, bene ok a Superbonus per zone colpite

Ora armonizzarlo a contributo sisma
Ora armonizzarlo a contributo sisma
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 06 APR - "L'impegno è stato mantenuto, quello ottenuto è un risultato fondamentale per i territori del sisma 2016. Ringrazio il governo Meloni e il Parlamento per aver confermato fino al 2025 il Superbonus e la cessione dei crediti": è quanto ha detto il commissario straordinario alla ricostruzione Guido Castelli, commentando l'approvazione definitiva, ieri da parte del Senato, del decreto Superbonus, che prede appunto deroghe per le zone colpite dal sisma del centro Italia e dall'alluvione nelle Marche del 2022. "Questo intervento - ha aggiunto - conferma l'attenzione particolare che la maggioranza ha nei confronti delle popolazioni dell'Appennino centrale. Adesso bisogna proseguire nel solco tracciato, attraverso nuovi obiettivi e accorgimenti da realizzare". "Primo tra questi obiettivi è quello di snellire e armonizzare le procedure tra il superbonus 110% e il contributo sisma - ha spiegato il commissario -, due interventi contigui e che si incrociano, ma che ancora non 'parlano' tra loro in modo fluido". "Sarà mia premura intervenire in tal senso - ha detto ancora -. Dopo l'approvazione del suddetto decreto, confido nel fatto che il potenziale del credito d'imposta nell'area del cratere potrà essere adeguatamente valorizzato, facendo leva sulle nuove norme che di quel credito favoriscono la cessione. Ciò anche in riferimento ai crediti pregressi che nel recente passato sono rimasti incagliati anche nell'area del cratere", ha concluso. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, capo intelligence militare Haliva si dimette per l'attacco del 7 ottobre di Hamas

La pazza corsa alla spesa militare in Europa, l'Italia non partecipa

Kosovo, serbi boicottano il voto: fallisce il referendum contro i sindaci albanesi