EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Uccise i genitori: difesa fa ricorso contro condanna Benno

I legali ribadiscono l'incapacità di intendere e volere
I legali ribadiscono l'incapacità di intendere e volere
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLZANO, 03 APR - Lo scorso 19 novembre la Corte d'assise di Bolzano aveva condannato all'ergastolo Benno Neumair, l'insegnante bolzanino di 31 anni reo confesso dell'omicidio dei suoi genitori, Peter di 63 anni, e Laura di 68 anni. Benno, il 4 gennaio 2021, aveva strangolato entrambi con un cordino ed aveva poi gettato i loro corpi nell'Adige. I giudici di primo grado avevano riconosciuto Benno pienamente capace di intendere e di volere e lo avevano quindi condannato alla pena massima, come richiesto dalla Procura. Nel corso del processo la difesa aveva cercato di dimostrare che Benno fosse incapace di intendere e di volere ed ora ribadirà questa tesi anche in appello. Il processo di secondo grado dovrebbe svolgersi nei prossimi mesi: la data verrà fissata prossimamente. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Frana in Papua Nuova Guinea, si cercano superstiti: almeno 670 morti e duemila sepolti dalle macerie

Cosa si sa finora della morte di Angelo Onorato, marito dell'eurodeputata Francesca Donato

Armenia, proteste contro il governo per i villaggi ceduti all'Azerbaigian