Prostituzione e spaccio di metanfetamine, 47 misure cautelari

Sono Jordan e Traffik, già noti per altri reati
Sono Jordan e Traffik, già noti per altri reati
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - I carabinieri del Comando Provinciale di Roma, tra il Lazio, la Toscana e la Grecia, stanno dando esecuzione a un'ordinanza che dispone l'applicazione di misure cautelari nei confronti di 47 cittadini cinesi, filippini e italiani (19 custodie cautelari in carcere, 16 arresti domiciliari e 12 divieti di dimora), emessa dal Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Roma su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, poiché indiziati a vario titolo per i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico nazionale ed internazionale di sostanze stupefacenti, del tipo metamfetamina, ed associazione per delinquere dedita allo sfruttamento della prostituzione. La struttura criminale federativa, aveva la 'cellula madre' a Prato e una 'satellite' a Roma. A capo dell'organizzazione c'erano donne cinesi che imponevano agli affiliati rigide regole comportamento per il traffico nazionale ed internazionale di metamfetamine (shaboo, yaba, ketamina) e per lo sfruttamento della prostituzione. A Roma l'organizzazione riforniva una discoteca nella periferia sud-est della Capitale all'interno della quale si ipotizza vi fosse una vera e propria "casa d'appuntamenti", gestita dallo stesso sodalizio ed accessibile solo a clienti di nazionalità cinese. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, capo intelligence militare Haliva si dimette per l'attacco del 7 ottobre di Hamas

La pazza corsa alla spesa militare in Europa, l'Italia non partecipa

Kosovo, serbi boicottano il voto: fallisce il referendum contro i sindaci albanesi