L' aula commemora Dax, escono gli esponenti del centrodestra

Access to the comments Commenti
Di ANSA
A Milano, polemiche per la loro uscita nel minuto di silenzio
A Milano, polemiche per la loro uscita nel minuto di silenzio

(ANSA) – MILANO, 16 MAR – Il Consiglio comunale di Milano ha
ricordato con un minuto di silenzio Davide Cesare, Dax, il
giovane militante di sinistra ucciso a 26 anni il 16 marzo di
vent’anni fa. A chiedere il minuto di silenzio sono stati in
aula i consiglieri del Pd Daniele Nahum e Tommaso Gorini di
Europa Verde. Prima dell’inizio del minuto di silenzio alcuni consiglieri
del centrodestra, il capogruppo di Fratelli d’Italia, Riccardo
Truppo, il consigliere della Lega Samuele Piscina e il
consigliere di Fratelli d’Italia Andrea Mascaretti hanno
lasciato l’aula e questo ha scatenato le polemiche del
centrosinistra che hanno accusato i colleghi di non avere
rispetto per il giovane militante ucciso, anche considerato il
fatto che lunedì scorso l’aula aveva commemorato con un minuto
di silenzio Sergio Ramelli, militante di destra, con il parere
positivo del centrosinistra e senza che nessuno uscisse
dall’aula. I consiglieri del centrodestra hanno però negato di avere
lasciato l’aula per la commemorazione ma hanno spiegato che
c’era l’esigenza di definire alcune questioni sugli emendamenti
al bilancio. “Sono indecenti – ha commentato il consigliere del
Pd Daniele Nahum – perché noi per Ramelli lo abbiamo giustamente
fatto, anche come dovere istituzionale per un ragazzo preso a
sprangate”. “Io non ho provato imbarazzo a commemorare Sergio
Ramelli – ha aggiunto il capogruppo del Pd, Filippo Barberis -,
e mi sembra assurdo vedere queste scene”. Il consigliere di
Fratelli d’Italia, Enrico Marcora, è invece come altri rimasto
in aula perché “è giusto commemorare un ragazzo giovane che è
stato ucciso”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.