'Basta morti in mare', squadra multata per striscione in campo

Partita di terza categoria a Bergamo, arbitro aveva detto no
Partita di terza categoria a Bergamo, arbitro aveva detto no
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BERGAMO, 10 MAR - Uno striscione che era stato voluto con le migliori intenzioni, per sensibilizzare verso la tragedia delle morti in mare è invece costato molti guai a una squadra dilettantistica bergamasca, che si è vista multare e squalificare alcuni componenti per aver esposto, appunto, la scritta a centrocampo. A riportare la notizia è oggi L'Eco di Bergamo. Domenica scorsa, ad avvio partita, i giocatori dell'Atlethic Brighela - una società molto attiva anche nel sociale - si sono schierati a centrocampo con l'arbitro e gli avversari padroni di casa, il River Negrone, in una partita del Girone B. Applausi e foto di rito con pensiero al dramma di Cutro e uno striscione recante la scritta 'Cimitero Mediterraneo, basta morti in mare'. Invece è giunta a sorpresa la decisione del Giudice sportivo della Delegazione di Bergamo: multa da 550 euro e squalifica per il capitano e i dirigenti, rei di aver esposto ugualmente lo striscione nonostante l'arbitro avesse detto no, pur senza impedire fisicamente la cosa. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ue continuerà a finanziare l'Unrwa mentre sono in corso le indagini

A Marsiglia la guerra alla droga può essere vinta?

Le notizie del giorno | 01 marzo - Serale