Tre morti in montagna in Lombardia

Tra il Lecchese e il Comasco, inutili i soccorsi
Tra il Lecchese e il Comasco, inutili i soccorsi
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 25 FEB - Tre morti in montagna in Lombardia nel giro di poche ore. Due escursionisti della provincia di Bergamo di 36 e 39 anni sono morti oggi dopo essere precipitati sulla Grigna Settentrionale, una delle principali vette della provincia di Lecco. L'incidente è avvenuto nella zona del canalone ovest, lo stesso dove una settimana fa aveva perso la vita un altro escursionista, con ogni probabilità per la presenza di ghiaccio in quota. Il corpo senza vita di un escursionista milanese di 31 anni, del quale ieri sera i familiari avevano segnalato il mancato rientro a casa, è stato invece trovato nel primo pomeriggio sul monte San Primo in provincia di Como. Le ricerche del Soccorso alpino, dei vigili del fuoco con le unità cinofile e con il supporto dell'elicottero della Guardia di Finanza sono iniziate in mattinata e si sono concluse con il ritrovamento del cadavere in una zona impervia nel territorio di Bellagio, nelle vicinanze del rifugio Martina, a circa 1.200 metri di quota. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania: manifestazioni pro Ucraina a due anni dall'invasione russa

I green di Casablanca: un paradiso del golf dal tocco culturale

In Russia screditare l'esercito non si può, due anni e mezzo di carcere all'attivista Oleg Orlov