Cospito, spero che qualcuno dopo di me proseguirà la lotta

L'anarchico ha allentato ancora lo sciopero della fame
L'anarchico ha allentato ancora lo sciopero della fame
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 24 FEB - Alfredo Cospito, dopo il rigetto da parte della Cassazione dell'istanza di revoca del 41bis, il regime a cui è sottoposto, ha annunciato di non voler più prendere gli integratori, aggiungendo di essere convinto che quindi morirà "presto. Spero che qualcuno dopo di me continuerà la lotta" contro il carcere duro. E' quanto è trapelato in ambienti ospedalieri. L'esponente della Fai, che sta portando avanti uno sciopero della fame da oltre tre mesi ma che da poco ha ripreso ad assumere gli integratori, si trova nel reparto di medicina penitenziaria dell'ospedale San Paolo di Milano. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale