EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Dal campo profughi in Etiopia alla tesi in Ingegneria

Gebre primo laureato del progetto riservato a studenti rifugiati
Gebre primo laureato del progetto riservato a studenti rifugiati
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 23 FEB - Nel 2008 è scappato da guerra e pericoli in Eritrea, il suo Paese, lasciando la sua famiglia. Poi ha vissuto in un campo profughi, in Etiopia. Un giorno è arrivata l'occasione della vita, la Sardegna. Per la precisione l'Università di Cagliari. E ora, perfettamente in corso, dopo tre anni di studio si è laureato. Gebremichael Gebrehiwat Weldegebriel ha discusso la tesi: è il primo a Cagliari del progetto UniCoRe riservato agli studenti rifugiati. Una laurea in ingegneria chimica. Votazione finale 93. "Una giornata speciale - ha raccontato Gebremichael - sono emozionato e felice. Ho sempre cercato, nonostante sia passato attraverso situazioni molto difficili, di migliorarmi, di rimanere concentrato verso il mio futuro. La Sardegna mi ha aiutato, c'è un bel clima e bella gente". L'obiettivo adesso è trovare un lavoro. Ihab Soliman, che gli ha fatto da tutor da quando è arrivato, assicura che l'università non lo lascerà solo. "Qui sto bene - spiega il neolaureato - ma ora è importante trovare un'occupazione. Pronto a viaggiare ancora: io seguirò il lavoro". Gebremichael è nato 35 anni fa a Kinito, un piccolo villaggio a circa 60 km a sud di Asmara, a un passo dal confine con l'Etiopia. Aveva vent'anni quando è scappato dal suo paese e ha trovato rifugio nel campo profughi di Mai Aini, nel Tigrai. Baracche costruite alla meno peggio dove vivono 11mila persone. La forza di volontà l'ha portato a Semera, piccola città nella regione di Afar, nel nord-est dell'Etiopia. Lì ha frequentato la locale università. Gebremichael parla poco del passato, sintetizza dicendo che è fuggito dall'Eritrea per ragioni politiche e che sono 12 anni che non vede la famiglia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turbolenza su un volo dal Qatar diretto in Irlanda: almeno 12 feriti

Guerra in Ucraina, salgono a 16 le vittime dell'attacco russo su un negozio a Kharkiv

Guerra a Gaza: razzi di Hamas contro Israele, sirene a Tel Aviv