Iran: a Milano vandalizzato murales Marge Simpson con Khamenei

L'artista Palombo, è la censura talebana
L'artista Palombo, è la censura talebana
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 06 FEB - E' stato coperto con della vernice nera il murale con Marge Simpson e Khamenei apparso sabato davanti al Consolato Generale della Repubblica Islamica dell'Iran a Milano intitolato "The Final Cut - Marge e Khamenei" dell'artista aleXsandro Palombo. Nell'ultima opera Marge Simpson è riapparsa davanti al consolato dell'Iran con la testa di Khamenei in mano, un'opera simbolica con cui l'artista ha completato un trittico di murales realizzati per condannare le feroci repressioni adottate dalla Repubblica islamica e a sostegno della resistenza coraggiosa delle donne iraniane. "La censura talebana - il commento dell'artista- è arrivata puntuale anche questa mattina nel centro di Milano ed è la dimostrazione di quanto la dittatura di Teheran abbia paura del potere dell'arte contro un regime che toglie voce al popolo e distorce la realtà. Non sarà la loro vernice nera a oscurare il cammino verso la libertà, proseguiremo a usare il colore per dar luce alla coraggiosa resistenza delle donne iraniane e il diritto alla libertà". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni di guerra in Ucraina: aiuti dall'Ungheria attraverso la Transcarpazia

Russia, corpo di Alexei Navalny consegnato alla madre

Houthi colpiscono una nave: enorme chiazza di petrolio nel Mar Rosso