EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Donna scomparsa a Olbia, continuano le ricerche in mare

Ex vicini indagati respingono accuse e consegnano memoriale a pm
Ex vicini indagati respingono accuse e consegnano memoriale a pm
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - OLBIA, 20 GEN - Sono riprese questa mattina le ricerche in mare del corpo di Rosa Bechere, la 60enne scomparsa dal 26 novembre scorso a Olbia. I sommozzatori del 4/o Nucleo Subacquei Guardia Costiera della Direzione marittima di Cagliari si sono immersi anche oggi nelle acque davanti al lungomare di Olbia nella zona poco distante a via Aretino, dove si trova l'abitazione di Maria Giovanna Meloni e Giorgio Beccu, la coppia indagata dalla Procura di Tempio Pausania per la scomparsa, il possibile omicidio e l'occultamento del cadavere della donna. I due, interrogati ieri dal pm, Daniele Rosa, hanno rilasciato dichiarazioni spontanee e consegnato un memoriale, coperto da segreto istruttorio, con cui respingono ogni possibile accusa e illustrano a loro versione dei fatti sugli eventi che sono accaduti negli ultimi mesi nel condominio di via Petta a Olbia. La sessantenne scomparsa è, infatti, la compagna di Davide Iannelli, detenuto nel carcere di Bancali, a Sassari, per avere ucciso, bruciandolo vivo, il vicino di casa Tony Cozzolino, nel marzo dello scorso anno. Cozzolino fu cosparso di benzina e dato alle fiamme proprio davanti all'ingresso del condominio di via Petta. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 18 giugno - Serale

Gli europei di calcio non faranno uscire l'economia tedesca da anni di stagnazione

Olimpiadi Parigi 2024: le misure di sicurezza per la cerimonia di apertura dei Giochi