Germania, il nuovo ministro della Difesa è Boris Pistorius

Access to the comments Commenti
Di euronews
frame
frame   -   Diritti d'autore  Moritz Frankenberg/(c) Copyright 2023, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten

Il socialdemocratico Boris Pistorius sarà il nuovo ministro della Difesa tedesco. L'attuale ministro dell'Interno della Bassa Sassonia è stato chiamato dal cancelliere Olaf Scholz per sostituire la collega di partito Christine Lambrecht che  ha rassegnato le dimissioni.

Pistorius è "la persona giusta" per il ruolo, ha detto Scholz annunciando la sua nomina.

Poco conosciuto a livello nazionale nonostante si sia candidato alla guida del partito socialdemocratico nel 2019, 62 anni, è stato ministro dell'Interno della Bassa Sassonia dal 2013 ed è stato a lungo considerato come un candidato per una posizione nel governo centrale.

Pistorius, che ha prestato servizio militare nella Bundeswehr (le forze armate) all'inizio degli anni '80, è originario di Osnabrück, come il Cancelliere Olaf Scholz: "Non è solo un amico e un buon politico, ma anche una persona che ha molta, molta esperienza nella politica di sicurezza, che ha lavorato molto apertamente e a stretto contatto con la Bundeswehr, anche nella sua precedente funzione, e che ha la forza e la calma necessarie per un compito così grande in vista dell'attuale cambiamento dei tempi" ha detto il Cancelliere.

L'x ministra Christine Lambrecht era finita al centro della bufera per una serie di scelte che ne hanno indebolito la posizione. 

La guerra in Ucraina c'entra, infatti la Lambrecht non aveva dato la sua autorizzazione alla consegna dei carri armati Leopard" di fabbricazione tedesca per paura che la cosa potesse spingere la Russia a allargare il conflitto.  L'invio dei blindati tedeschi era stato annunciato da Polonia e Lituania, ma il trasferimento di armamenti dalla produzione tedesca a terzi deve essere approvato proprio da Berlino. Che può anche mettere il veto.

Con Boris Pistorius il problema sembra superato. Gli alleati della Nato venerdì si riuniranno proprio in una base aerea statunitense in Germania per discutere di come continuare a sostenere militarmente l'Ucraina, e si prevede che Berlino sciolga definitivamente le riserve sulla questione dei carri armati prima di quel giorno.

"I compiti che attendono le forze armate sono enormi. (...) Possono contare su di me per essere al loro fianco in caso di necessità. Voglio rendere forte la Bundeswehr per i tempi a venire" ha dichiarato Pistorius.