Natività, resurrezione e uno smartphone in presepe Orvieto

Organizzatori, Pilato posterebbe Cristo flagellato con #eccehomo
Organizzatori, Pilato posterebbe Cristo flagellato con #eccehomo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ORVIETO (TERNI), 29 DIC - La morte, la resurrezione e uno smartphone nel Presepe nel Pozzo della Cava di Orvieto, giunto alla 33/a edizione. "Trentatré anni di presepe, tanti quanti gli anni di Gesù in croce. Per questo - ha spiegato Marco Sciarra, gestore del complesso monumentale - abbiamo voluto soffermarci sul mistero della morte e della resurrezione, ponendo l'accento sull'attualità del messaggio di Gesù, e lo abbiamo fatto anche visivamente, ricorrendo a simboli forti come un telefono cellulare, il filo spinato e un Gesù Bambino candido realizzato dal maestro degli effetti speciali Andrea Giomaro". La Natività è stata posizionata ancora all'interno del pozzo, con la Sacra Famiglia nella grotticella sospesa ad oltre 30 metri dalla sorgente, ma a colpire i visitatori sono le tappe finali dell'allestimento, dove si arriva a una grotta vuota allestita per l'ultima cena con Gesù in croce che tiene in braccio il Bambino candido. "Morte e resurrezione che danno un senso compiuto proprio alla Natività", sottolinea Sciarra. Ma la sorpresa più forte per chi entra ad ammirare il presepe è la presenza, inusuale e anacronistica, dello smartphone. È stato posizionato sulla colonna della flagellazione. "Accostare un cellulare alla frusta mi è venuto spontaneo - ha spiegato ancora l'autore dell'allestimento - perché sono sicuro che oggi Pilato posterebbe la foto del Cristo flagellato con l'hashtag #eccehomo, che diverrebbe trend topic in pochi minuti". "In milioni commenteremmo 'crocifiggilo', protetti da uno schermo e una tastiera", ha concluso Sciarra. Il Presepe nel Pozzo, che si trova nel quartiere medievale di Orvieto, resterà aperto fino al prossimo 8 gennaio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: esonda il fiume Tobol, tremila evacuati

Giappone: scontro tra elicotteri militari, un morto e sette dispersi

Romania: a Pitești la festa dei tulipani