Natale: abeti dell'Agordino per la Presidenza della Repubblica

Provengono dalla Val Biois, terra natale di Giovanni Paolo I
Provengono dalla Val Biois, terra natale di Giovanni Paolo I
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BELLUNO, 23 DIC - Provengono dall'Agordino i due abeti bianchi installati per le festività natalizie della Presidenza della Repubblica. Uno è stato allestito nel Salone di Rappresentanza del Quirinale, l'altro nella tenuta presidenziale di Castelporziano. È l'omaggio della Provincia di Belluno al Capo dello Stato, a quattro anni dalla tempesta Vaia che ha distrutto nell'ottobre 2018 una parte del patrimonio boschivo delle Dolomiti Bellunesi. Con un messaggio di pace, nell'anno della beatificazione di Papa Giovanni Paolo I. I due alberi arrivano dalla Val Biois, terra natale di Albino Luciani. Sono stati prelevati a inizio dicembre dai boschi di Falcade e Canale d'Agordo, da parte degli uomini della Protezione Civile e dell'Ana. Si tratta di piante di una decina di metri, cui è stato selezionato il cimale, provenienti da foreste che hanno ottenuto la certificazione Pefc per la Gestione forestale: piante compromesse dopo gli eventi meteo, seppur in salute, che sarebbero state in ogni caso da abbattere. "Con questi due abeti - afferma il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin - vogliamo augurare liete festività al Presidente della Repubblica, ricordando i valori, ma anche le difficoltà di un territorio di montagna. Per la nostra Provincia non è la prima volta che vengono donati alberi di Natale alla città di Roma e al Vaticano. È un grande onore e insieme un'occasione per accendere i riflettori sulla montagna". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: la Camera approva gli aiuti all'Ucraina per 61 miliardi di dollari

Gaza: Erdoğan incontra Ismail Haniyeh e il ministro degli Esteri egiziano a Istanbul

Migranti, i Paesi europei del Mediterraneo chiedono cooperazione e nuovi fondi