Migranti: sbarchi in Sicilia e Calabria, tensioni a Ventimiglia

Access to the comments Commenti
Di Euronews - Ansa - Agenzie internazionali
"No confini, no problemi". (Ventimiglia, 12.11.2022)
"No confini, no problemi". (Ventimiglia, 12.11.2022)   -   Diritti d'autore  Marco Alpozzi/LaPresse Marco Alpozzi   -  

Continuano gli sbarchi, tra Sicilia e Calabria

Dopo i 300 migranti giunti domenica a Lampedusa, questo lunedì 14 novembre si segnala l'arrivo di 263 migranti nel porto di Roccella Jonica, in Calabria, e altri 148 al porto di Messina, trasbordati da due pescherecci su un pattugliatore della Guardia di Finanza.
È in arrivo, inoltre, un secondo pattugliatore, con 61 migranti a bordo.

Nella serata di lunedì, un rimorchiatore battente bandiera italiana con 209 migranti è arrivato nel porto di Catania, dopo averli soccorsi al largo della costa sud-est della Calabria.

L'imbarcazione è stata scortata da motovedette della Capitaneria di Porto.

I migranti sono tutti maschi, compresi 35 minorenni non accompagnati. Provengono da Afghanistan, Egitto e Siria. Saranno ospitati nel Palaspedini, un impianto sportivo messo a disposizione del Comune di Catania

A Lampedusa, la struttura di prima accoglienza è stata alleggerita: 406 ospiti sono stati imbarcati sul traghetto di linea con destinazione Porto Empedocle.

Ma per lunedì sera la Prefettura di Agrigento ha pianificato un doppio trasferimento: 150 migranti su una motovedetta della Guardia di Finanza e 80 sul traghetto di linea, verso Porto Empedocle. Già programmato, inoltre, per martedì, uno spostamento di altri 110 migranti con la motonave "Veronese".

Nell'hotspot di Contrada Imbriacola a Lampedusa sono rimasti, al momento, 733 ospiti.

Italia-Francia: interviene Bruxelles

Intanto, in mezzo alle tensioni tra Francia e Italia per il caso della nave Ocean Viking (poi sbarcata a Tolone) e mentre a Bruxelles si sono incontrati i ministri degli Esteri dei 27 (compreso il ministro italiano Antonio Tajani), la Commissione europea - il cui intervento è stato invocato dal governo francese - tramite la portavoce Anita Hipper, ha dichiarato che "nell'obbligo di salvare le vite in mare non c'è differenza tra le navi delle Ong o le altre navi: è un obbligo chiaro e inequivocabile, a prescindere dalle circostanze".

In Liguria, lunedì pomeriggio, l'Autostrada dei Fiori è stata chiusa al traffico per circa un'ora a causa della presenza di migranti nella zona compresa tra la barriera di Ventimiglia e la Francia.

Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Stradale, che avrebbe individuato uno dei profughi. 
È possibile che anche altri migranti siano usciti dal tracciato dell'autostrada per non rischiare di essere fermati. 

Al confine tra Italia e Francia i controlli a campione della polizia francese di frontiera sta causando agli automobilisti lunghe code.

A Bruxelles, l'Italia insiste per una "soluzione europea" del caso-migranti. 

"Che faremo con le prossime navi? Non è che c'è una regola, le Ong devono rispettare determinate regole, bisogna vedere caso per caso, ogni fatto è diverso dall'altro. Bisogna raccogliere le informazioni e vedere nei dettagli".
Antonio Tajani
69 anni, Ministro degli Esteri italiano