Papa: uomo di fede rifiuta bestemmia guerra e corsa a riarmo

"Non basta dire che una religione è pacifica"
"Non basta dire che una religione è pacifica"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - 'AWĀLĪ, 04 NOV - Il Papa in Bahrein lancia un appello ai leader religiosi affinché rifiutino la guerra. "Chi è religioso", ha sottolineato intervenendo al Forum per il Dialogo in corso ad Awali, "con forza dice 'no' alla bestemmia della guerra e all'uso della violenza. E traduce con coerenza, nella pratica, tali 'no'. Perché non basta dire che una religione è pacifica, occorre condannare e isolare i violenti che ne abusano il nome. E nemmeno è sufficiente prendere le distanze dall'intolleranza e dall'estremismo, bisogna agire in senso contrario", dalla condanna del terrorismo all'opposizione "alla corsa al riarmo, agli affari della guerra, al mercato della morte". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Fao, donne più penalizzate degli uomini dal cambiamento del clima

Libertà dei media: ecco la situazione in Europa

La navetta Crew Dragon arriva alla Stazione spaziale internazionale: undici astronauti in orbita