This content is not available in your region

Ucraina, la controffensiva di Kiev e le mosse di Mosca per l'annessione di Donetsk e Luhansk

Access to the comments Commenti
Di Oleksandra Vakulina  & Debora Gandini
Sasha Vakulina
Sasha Vakulina   -   Diritti d'autore  Euronews   -  

Le autorità russe accelerano i tempi. I funzionari stanno ponendo le loro condizioni per mobilitare, anche con la forza, o arruolare civili ucraini nelle aree dell'Ucraina occupata che saranno presto annesse". Secondo l’Istituto sugli studi della guerra potrebbero tentare di riformulare la loro invasione e l'occupazione del territorio ucraino che sarà presto annesso come una sorta di "operazione antiterrorismo”.

Secondo il think-tank statunitense le forze russe stanno impegnando uomini del distretto militare occidentale appena mobilitati nelle prime linee della regione di Kherson e Kharkiv anche senza addestramento.

E’ improbabile che uomini arruolati con un giorno o due di addestramento rafforzino in modo significativo le postazioni russe colpite dalla controffensiva ucraina a est ea sud. Le forze ucraine intanto continuano a prendere di mira le linee di comunicazione di terra russe. Questo rientra nella campagna di interdizione della controffensiva nel sud del paese, interrompendo gli sforzi russi per costruire valichi.

L'Istituto sugli studi della guerra afferma che le forze di Kiev stanno consolidando le loro posizioni sulla sponda orientale del fiume Oskil, ottenendo ulteriori avanzamenti alla periferia di Lyman.

Fonti russe riferiscono che il fuoco dell'artiglieria ucraina sta combattendo contro l’avanzata delle forze di Mosca. Stando al ministero della Difesa britannico - la Russia sta mobilitando una difesa più corposa rispetto al passato, probabilmente perché l'avanzata ucraina ora è diventata una minaccia in varie parti della regione di Luhansk.

L'annessione russa di Donetsk e Luhansk aggraverà probabilmente le tensioni all'interno delle forze delle autoproclamate repubbliche, che si ammutineranno quando verrà chiesto loro di combattere fuori dai confini delle proprie regioni.