This content is not available in your region

Taiwan, continuano le esercitazioni cinesi. Su Tseng-chang: "La Cina interrompe la pace"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Ng Han Guan/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Diverse navi militari cinesi, aerei e droni continuano a condurre esercitazioni congiunte vicino Taiwan, simulando attacchi alle navi della locale Marina.

Il premier taiwanese, Su Tseng-chang, afferma che la Cina ha usato "con arroganza" azioni militari per interrompere la pace e la stabilità regionale.

Queste esercitazioni dovrebbero concludersi nelle prossime ore, anche se Pechino ha annunciato nuove esercitazioni nel Mar Giallo - situato tra la Cina e la penisola coreana - che si terranno fino al 15 agosto.

I diplomatici cinesi incolpano Washington di aver causato il caos nella regione: Hua Chunying, portavoce del ministero degli Esteri cinese, accusa gli Stati Uniti di interferire negli affari interni di Pechino, affermando che avrebbero dovuto evitare la visita di Nancy Pelosi a Taiwan la scorsa settimana.

Di rimando, Washington definisce Pechino "provocatoria e irresponsabile": "Quasi la metà della flotta globale - dice ANTONY BLINKEN, SEGRETARIO DI STATO USA - quasi il 90% delle navi più grandi al mondo quest'anno attraversa lo Stretto di Taiwan.

Dal lancio dei missili, Pechino ha compiuto un passo irresponsabile, chiudendo otto diverse aree in cui i nostri due Paesi avevano lavorato insieme".

Ng Han Guan/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoNg Han Guan/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Il consigliere di Stato cinese e ministro degli Esteri, Wang Yi, ha incontrato intanto il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, su richiesta di quest'ultimo, a margine delle riunioni dei ministri degli Esteri sulla cooperazione in Asia orientale.

Entrambe le parti hanno accettato di mantenere il coordinamento strategico ed approfondire la cooperazione pratica.

Wang ha fornito un resoconto completo della posizione della Cina sulla questione di Taiwan, apprezzando il sostegno russo al principio della Cina unica e all'opposizione a qualsiasi atto che violi la sovranità e l'integrità territoriale cinese.