EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Scontri tra tifoserie Spezia e Napoli, cinque arresti

Sono accusati di rissa, lesioni, interruzione gara
Sono accusati di rissa, lesioni, interruzione gara
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LA SPEZIA, 24 MAG - Cinque tifosi sono stati arrestati per gli scontri avvenuti domenica allo stadio 'Picco' della Spezia. Sono quattro tifosi spezzini e uno napoletano. Gli arresti sono avvenuti in flagranza differita dopo una indagine lampo condotta degli agenti delle Digos di Spezia e Napoli. I reati contestati sono rissa, lesioni, possesso di oggetti atti ad offendere e scavalcamento della recinzione del terreno di gioco e l'interruzione della gara. I cinque avrebbero partecipato al tentativo di invasione di campo dalla Curva Ferrovia e al tentativo di invadere i settori delle due tifoserie. Per questi disordini la partita venne sospesa per 12 minuti e l'episodio fu condannato anche dal presidente della Figc Gravina. Il tifoso napoletano arrestato è un 51enne del quartiere Vomero con precedenti penali. Le forze dell'ordine stanno concentrando l'attenzione sul gruppo ultras dei Fedayn che sarebbero protagonisti anche degli scontri nel post partita. I tifosi spezzini hanno un'etaà compresa tra i 26 e i 43 anni. La questura della Spezia sta inoltre analizzando le riprese video all'interno e fuori dallo stadio picco per identificare gli autori dei lanci di oggetti, avvenuti sia a partire dal settore ospiti che dalla vicina Curva Piscina. Nei prossimi giorni quindi potrebbero scattare nuove denunce. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: diecimila sfollati nella regione di Kharkiv

Francia: manifestazione a Parigi dopo l'attacco alla sinagoga di Rouen

Gaza, recuperati i cadaveri di tre ostaggi israeliani: aiuti Ue nella Striscia grazie a nuovo molo