This content is not available in your region

Frattini a studenti, siate maestri di legalità

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Denunciate bullismo,mettete al bando anche violenza parole
Denunciate bullismo,mettete al bando anche violenza parole

(ANSA) – ROMA, 16 MAG – - “Siate maestri di legalità”.E’
l’invito e l’incoraggiamento che il presidente del Consiglio di
Stato Franco Frattini ha rivolto agli studenti che hanno
partecipato al concorso dedicato a questo tema che ha coinvolto
le scuole di tutta Italia, nell’ambito di un progetto , promosso
con il Ministero dell’Istruzione, nel ricordo di Falcone e
Borsellino e dei tanti eroi civili della storia del nostro
Paese. Un discorso che vale tanto per la “legalità
dell’antimafia, che questo nostro concorso vi ha spronato a
conoscere, soprattutto nei suoi eroi”, ha detto Frattini, quanto
per la “legalità che attraversa la nostra vita di ogni giorno “.
L’invito a essere “bravi maestri di legalità”, è a partire dalla
vita quotidiana, “dalle relazioni che avete con amici e compagni
di classe e di studio: mettendo al bando qualsiasi tipo di
violenza, a cominciare da quella delle parole che ferisce
l’integrità del nostro io ed allontana ed esclude gli altri
anziché unirli a noi”. Non solo: “dovete diventare campioni di
legalità contro il bullismo: per sradicare l’odio che si annida
nelle parole, parole che hanno portato giovani e giovanissimi al
suicidio. Denunciate: vi rende migliore dentro e fuori. I
migliori siete voi se riuscite ad essere forti e irreprensibili
contro queste forme di violenza verbale”, ha aggiunto il
presidente del Consiglio di Stato. Tre le scuole premiate nel
corso della cerimonia , che ha visto tra le altre la
partecipazione dell’attrice Serena Autieri e di Pif, regista,
attore e conduttore:si tratta dell’Istituto Don Milani di
Randazzo (CT), del Liceo Umberto I di Palermo e dell’Istituto De
Filippis – Galdi di Cava de’ Tirreni (SA). (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.