A 44 anni delitto di Impastato, iniziative in suo ricordo

Interventi e mostre a Cinisi
Interventi e mostre a Cinisi
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CINISI, 09 MAG - Il 9 maggio del 1978 Peppino Impastato è stato barbaramente ammazzato dalla mafia. Oggi, a distanza di 44 anni, il suo volto, le sue parole e i suoi pensieri continuano a essere attuali. Sono tante le iniziative organizzate a Cinisi in occasione dell'anniversario. Un presidio è promosso dall'Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, nel Casolare dove è avvenuto l'omicidio. Sono previsti interventi dei responsabili delle associazioni, dei familiari e dei compagni di Peppino. Performance di Our Voice, "Fioritura Collettiva" di e con Clara Burgio, con Mariagrazia Balistreri e Desirèe Burgio. Alle 16 è previsto il corteo da Radio Aut a Terrasini a Casa Memoria a Cinisi e alle 18.30 gli interventi. Saranno esposte diverse mostre tra cui "L'atlante dei conflitti e delle forme del pacifismo nella storia recente" a piazza Vittorio Emanuele Orlando, a Cinisi; "Ri-scatti Umani" (10 foto selezionate al concorso fotografico Guido Orlando) nell'ex casa Badalamenti; "Io non Ritratto - Peppino Impastato una storia collettiva", mostra di Pino Manzella dedicata ai compagni/e di Peppino non più in vita (Margaret Cafè). Impastato speaker di Radio Aut, era militante di Democrazia proletaria, candidato al consiglio comunale di Cinisi. Fu ucciso nel giorno in cui doveva tenere il suo ultimo comizio elettorale. Nella trasmissione "Onda pazza", molto seguita, sbeffeggiava mafiosi e politici. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni dall'inizio della guerra in Ucraina: il racconto di Euronews da Kiev

Agricoltori: tensione a Parigi, Macron costretto a un incontro con pochi manifestanti

Gaza: l'Unrwa cessa le attività nel nord della Striscia, rifiutato il piano di Netanyahu