Picchiata dai bulli a scuola, 13enne in ospedale

Anzio, indagano cc allertati dalla madre. Anche insulti razzisti
Anzio, indagano cc allertati dalla madre. Anche insulti razzisti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 13 APR - Una ragazzina di 13 anni è stata aggredita oggi nel corso della lezione di ginnastica nella palestra di una scuola media di Anzio, comune del litorale romano. In base a quanto ricostruito dai carabinieri la ragazzina sarebbe stata circondata da tre ragazze e un ragazzo, suo compagno classe, e presa a calci e pugni. Al momento dell'aggressione non era presente l'insegnante che dopo avere visto la giovane sanguinante ha allertato la madre. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e personale del 118 che ha trasportato al pronto soccorso la 13enne. L'indagine dei carabinieri punta anche a verificare l'eventuale responsabilità dell'istituto su quanto accaduto. Secondo quanto accertato, infatti, al momento della aggressione del branco la professoressa non era presente nella palestra della scuola. Nella denuncia, inoltre, presentata dai genitori della minorenne si fa riferimento anche a un presunto "movente razzista" nel blitz del branco. Il riferimento è legato all'offesa "Argentina di m..." che gli aggressori hanno urlato alla ragazzina prima di colpirla. La giovane, infatti, per molti anni ha vissuto con la famiglia in Sudamerica e solo di recente è tornata in Italia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Commissione Ue: Pieper rinuncia, ombre su von der Leyen a pochi mesi dalle elezioni

Quali sono le missioni italiane in Medio Oriente, Tajani: "Lavoriamo per la pace"

Incontro tra Scholz e Xi Jinping in Cina, focus sulla pace in Ucraina: i 4 punti del leader cinese