80enne muore di infarto, in tasca assegni per 300 mila euro

Intestate a lui auto di grossa cilindrata. La Polizia indaga
Intestate a lui auto di grossa cilindrata. La Polizia indaga
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 10 APR - Un uomo di 80 anni ha avuto un malore a casa, nella zona dell'Olgiata, a Roma Nord, è stata chiamata l'ambulanza che lo ha portato al Policlinico Gemelli dove non sono riusciti a salvarlo ed è morto probabilmente a causa di un infarto. Fin qui nulla di strano, se nelle tasche dei pantaloni dell'uomo non fossero stati ritrovati assegni per 300 mila euro e 12 mila euro in contanti, insieme con le chiavi di una Ferrari e di una Cadillac. Nel garage, come riporta il Corriere.it sono state ritrovate anche anche una Mercedes e una Suzuki di valore inferiore rispetto alle altre due auto, anche queste intestate all'ottantenne. Soldi, assegni e chiavi delle auto sono ora in mano alla polizia che cercherà di stabilire se ci siano degli eredi o comunque dei parenti che possono spiegare la provenienza dei beni. Sembra che l'anziano non avesse figli e vivesse con la moglie che potrebbe essere ascoltata dagli inquirenti. Sul caso indaga il Commissariato di Monte Mario. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Quali sono le missioni italiane in Medio Oriente, Tajani: "Lavoriamo per la pace"

Incontro tra Scholz e Xi Jinping in Cina, focus sulla pace in Ucraina: i 4 punti del leader cinese

Spagna, la sinistra fa campagna elettorale sull'edilizia abitativa per conquistare i più giovani