This content is not available in your region

Ucciso da vicino a Lanciano, omicida con disturbi psichici

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Spari in strada, muore 72enne. Autore fermato da carabinieri
Spari in strada, muore 72enne. Autore fermato da carabinieri

(ANSA) – LANCIANO, 13 FEB – Ucciso in strada dal vicino di
casa appena varcato il portone del suo condominio per andare a
fare la tradizionale passeggiata in centro. La vittima è
Francesco De Florio De Grandis, 72 anni, di Lanciano, pensionato
ed ex imbianchino con la passione della pittura e musica.
L’omicidio è avvenuto stamani a Lanciano, alle ore 8, in via
Cipollone nel popoloso quartiere Santa Rita. Il condomino,
coetaneo, ha seguito la vittima e gli ha sparato alle spalle
una decina di colpi di pistola, poi è fuggito ma è stato subito
fermato dai carabinieri. Alla cruenta scena hanno assistito dai
balconi prospicienti alcuni testimoni. Il movente del delitto è legato a crisi schizofreniche
dell’indagato convinto che De Grandis parlasse male di lui. Sul
posto si è recato il pm Serena Rossi. Indagini affidate ai
carabinieri di Lanciano, diretti dal tenente colonnello Vincenzo
Orlando, e coordinate dal colonnello Alceo Greco, comandante
provinciale di Chieti. La vittima, esperto artigiano anche per la preparazione di
pupazzi in carta pesta per il carnevale, era molto noto a
Lanciano, conosciuto con il nomignolo di Ciccillo. Sconvolti i
residenti e l’intera famiglia. Uno dei figli, Carmine, racconta
“E’ uscito a piedi per recarsi in centro, con l’autobus, come
faceva normalmente e per andare a messa in Cattedrale. Aveva
percorso qualche decina di metri e poco dopo qualcuno ha
citofonato a casa di mia madre dicendogli che il corpo
insanguinato di papà a terra. Mio padre non aveva mai litigato
con nessuno ed era un uomo era tranquillissimo”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.