This content is not available in your region

Procreazione assistita, nata figlia cestista morto nel 2020

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Annuncio mamma su Fb, le racconterò grande amore che ci ha uniti
Annuncio mamma su Fb, le racconterò grande amore che ci ha uniti

(ANSA) – CIVITANOVAMARCHE, 09 FEB – A Civitanova Marche
(Macerata), grazie alla fecondazione assistita, è nata Vittoria
Pierini, figlia di Francesca Polli e di Vittorio Pierini, 38enne
di Porto Recanati (Macerata) che fu ‘bandiera’ e capitano della
Recanati Basket, deceduto nel giugno 2020 a seguito di un
incidente stradale sulla A24 nel quale anche Francesca riportò
lesioni gravissime. L’annuncio del fiocco rosa da parte della
mamma su Facebook che scrive: “Non le leggerò i soliti libri di
fiabe, le parlerò dell’amore che ci ha uniti per sempre”. Tra il 2019 e il 2020 la coppia, già sposata da alcuni anni,
aveva deciso di avere un figlio ricorrendo alla procreazione
medicalmente assistita. Questo percorso però era stato spezzato
dal tragico incidente avvenuto il 23 giugno di due anni fa:
l’auto su cui la coppia viaggiava, in Abruzzo, direzione Roma,
si scontrò con un camion. Attilio ‘Attila’ Pierini, allora
38enne, morì sul colpo, mentre Francesca lottò a lungo in
gravissime condizioni all’ospedale di Teramo per poi
riprendersi. Da allora ha cullato il sogno di portare a termine
la gravidanza con la procreazione assistita grazie al seme
congelato del marito. Un atto d’amore nei confronti di Attilio
da cui è nata ieri, alle 8.37, a Civitanova Marche, la piccola
Vittoria Pierini che pesa 4,170 kg, il giorno 8 come il numero
di ‘canotta’ del papà sui campi di basket e che la mamma ora
indossa orgogliosamente in ospedale. “Nulla è più bello di una nuova vita. – scrive la Attila
Junior Basket di Porto Recanati su Fb – Benvenuta Vittoria,
avrai x sempre una stella dall’alto che veglierà su di te e su
tua madre Francesca”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.