Bimba precipitata: laser scanner per ricostruire la caduta

Nuovi accertamenti tecnici polizia nel palazzo di via Milano
Nuovi accertamenti tecnici polizia nel palazzo di via Milano
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 21 GEN - La polizia scientifica è tornata in via Milano, nel palazzo da cui giovedì scorso è precipitata Fatima, 3 anni, per compiere nuovi accertamenti tecnici. A disporli è stata il pm Valentina Sellaroli, titolare dell'inchiesta in cui il patrigno della bambina, il 32enne marocchino Azhar Mohssine, è accusato di omicidio colposo. Presenti anche il medico legale Roberto Testi, l'avvocato Stefania Lorenzino, legale della mamma di Fatima, e l'avvocato Alessandro Sane, difensore di Azhar. Gli accertamenti si stanno concentrando in particolare sul cortile e sul ballatoio del quinto piano, da dove la bambina sarebbe precipitata mentre giocava con l'indagato. Lo scopo è quello di ricostruire quanto accaduto quella sera e di appurare se corrisponde al vero quando sostiene l'uomo, cioè che la bambina gli sia scivolata dalle mani mentre giocavano. Oltre ai rilievi sulle tracce biologiche, gli inquirenti stanno eseguendo analisi in 3d con il laser scanner, che serve per ricostruire la caduta. Nei giorni scorsi è già stata eseguita l'autopsia sulla bambina e proprio oggi è arrivato il nullaosta per i funerali. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Patenti di guida: primo ok del Parlamento europeo alla revisione delle norme

Artico, dove le renne contrastano i cambiamenti climatici

Olimpiadi, rubata su un treno a Parigi una borsa con dettagli sulla sicurezza dei Giochi