Elezioni in Kosovo, a Pristina il nuovo sindaco è un architetto conservatore

Elezioni in kosovo
Elezioni in kosovo Diritti d'autore Diritti d'autore Visar Kryeziu/Copyright 2021 The Associated Press
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Grandi festeggiamenti a Pristina dopo la vittoria a sorpresa dell’architetto Perparim Rama a sindaco della capitale del Kosovo

PUBBLICITÀ

Grandi festeggiamenti a Pristina dopo la vittoria a sorpresa dell’Architetto Perparim Rama a sindaco della capitale.

Secondo gli ultimi dati delle elezioni il candidato in corsa con partito di opposizione Lega Democratica del Kosovo avrebbe sbaragliato gli avversari dando un duro colpo al partito di sinistra il Movimento Autodeterminazione del primo ministro Albin Kurti.  

1.885.000 cittadini kosovari sono chiamati alle urne questa domenica, per il ballottaggio delle elezioni comunali. Sono 21 i sindaci che devono essere ancora eletti, su 38 comuni.

Dopo un primo turno dominato dai partiti di opposizione di centrodestra, la formazione del premier Albin Kurti, Vetëvendosje! (Movimento per l'Autodeterminazione!), sperava di rifarsi a partire dalla capitale Pristina, dove era in vantaggio con l'ex ministro della Salute, Arben Vitia. Poi la svolta.

PDK (Partito Democratico del Kosovo), composto da ex indipendentisti e i cui ex leader sono sotto processo per crimini di guerra, LDK (Lega Democratica del Kosovo) e AAK (Alleanza per il Futuro del Kosovo) hanno ottenuto otto città. Il partito della minoranza etnica serba, Lista Serba, vicino al governo serbo di Belgrado, ha vinto nove seggi su 10 nei comuni del nord del Paese.

L'affluenza al primo turno era stata del 43,5%, al ribasso rispetto alle ultime elezioni amministrative, tenutesi quattro anni fa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kosovo, al via il censimento tra sanzioni e poca informazione

Kosovo: migliaia di serbi in piazza a Mitrovica contro il divieto del dinaro

Kosovo, fuori corso il dinaro nel nord: "Pulizia etnica dei serbi" per Vučić