This content is not available in your region

Bulgaria, sorprese dalle urne. Primo il nuovo partito "Continuare il cambiamento"

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Bulgaria, sorprese dalle urne. Primo il nuovo partito "Continuare il cambiamento"
Diritti d'autore  Valentina Petrova/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Alle elezioni politiche anticipate in Bulgaria, le terze che si svolgono quest'anno, "Continuare il cambiamento", il partito di centrodestra fondato da due giovani uomini d'affari, accreditato del 25,7 per cento, avrà la maggioranza relativa, sebbene risicata. Secondo un exit polls, in seconda posizione si attesterebbe il partito conservatore dell'ex premier Boyko Borisov, col 23,5 per cento.

Kiril Petrov, confondatore della forza politica in testa, ha parlato ai giornalisti indossando i panni del vincitore: "Faremo tutto ciò che è in nostro potere per garantire al paese un legittimo governo di coalizione", ha affermato a spoglio ancora in corso.

A decidere la sconfitta della formazione di centrodestra di Borisov, secondo molti osservatori, sarebbero stati gli scandali di corruzione che hanno segnato il decennio politico da lui guidato.

Oltre al rinnovo del parlamento i bulgari hanno votato anche per il nuovo Capo dello Stato, figura di garanzia priva di poteri effettivi. In testa al primo turno l'uscente Rumen Radev, che i bulgari ricordano per le sue uscite contro scandali e corrotti. Se risultasse necessario, il ballottaggio per l'elezione del presidente si svolgerà il 21 novembre prossimo.

Ora le forze politiche si preparano ai colloqui per dar vita alla coalizione di governo, che potrebbe nascere col sostegno dei socialisti e di un altro partito. Tuttavia, nonostante le novità politiche, al centro dell'interesse dei bulgari rimane la gestione dlela pandemia. Il paese risulta avere il tasso più basso di vaccinazione a livello europeo, con appena il 23 per cento dei cittadini che ha ricevuto due dosi di vaccino.