This content is not available in your region

Confine Polonia-Bielorussia: la situazione si fa esplosiva

Access to the comments Commenti
Di redazione italiana
euronews_icons_loading
Confine Polonia-Bielorussia: la situazione si fa esplosiva
Diritti d'autore  EBU/Минообороны Польши

Una carovana di migranti, in tutto simile a quelle che vediamo in marcia dall'America latina verso gli Usa, lunedì mattina si accalcava al confine tra Bielorussia e Polonia.

Alla frontiera tra i due Paesi la situazione si è fatta esplosiva da settimane ormai. Il vice ministro degli Esteri polacco chiede aiuto alla comunità internazionale e punta il dito contro Lukashenko e Putin all'origine, sostiene di questa crisi, in risposta alle sanzioni europee alla Bielorussia.

Piotr Wawrzyk non usa mezzi termini: "Chiediamo chiarimenti da parte bielorussa, stiamo informando i nostri alleati dell'Unione europea e del Patto Nord-Atlantico di tutti questi eventi perché solo una risposta comune e uniforme può fermare il regime di Lukashenko e Putin che lo sostiene. Oggi siamo di fronte a un situazione particolare, un giorno particolare finora non avuto eventi così gravi. Penso che dovremmo stare tutti insieme con le guardie di frontiera, la polizia e i soldati dell'esercito polacco che difendono".

Nei giorni scorsi, una milizia bielorussa di stanza al confine agevolava il passaggio dei migranti in Polonia. Si tratta di richiedenti asilo che arrivano essenzialmente dall' Afghanistan. La Polonia temendo il peggio ha isolato la zona e ora chiede l'aiuto di Bruxelles.