Il Papa con decine di leader religiosi chiede alla COP26 di avere alti obiettivi

Il Papa con decine di leader religiosi chiede alla COP26 di avere alti obiettivi
Diritti d'autore Alessandro Di Meo/AP
Di euronews e ansa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'ecologia vaticana al centro di un incontro interreligioso comeincitamento alla COP26 che si tiene a Glasgow

PUBBLICITÀ

Richiamo congiunto di Papa Francesco insieme a decine di leader religiosi che lunedì hanno firmato un appello ai governi mondiali affinché s'impegnino a raggiungere obiettivi ambiziosi durante la prossima conferenza delle Nazioni Unite sul clima. "La COP26 di Glasgow è chiamata con urgenza a offrire risposte efficaci alla crisi ecologica senza precedenti e alla crisi di valori in cui viviamo, e così a offrire concreta speranza alle generazioni future: desideriamo accompagnarla con il nostro impegno e con la nostra vicinanza spirituale": ha detto il Papa nel discorso consegnato ai partecipanti all'incontro in Vaticano. "Fede e scienza: verso COP26".

"I leader religiosi hanno sempre avuto un ruolo fondamentale nel favorire l'assunzione di responsabilità da parte di ogni cittadino del mondo - ha sottolineato il Pontefice - E mai come in questo momento, su temi come la sfida ambientale, il vostro contributo è cruciale".

L'ecologia del Vaticano e di tante altre religioni

"Lo sguardo dell'interdipendenza e della condivisione, il motore dell'amore e la vocazione al rispetto - aggiunge Francesco - . Ecco tre chiavi di lettura che mi sembrano illuminare il nostro lavoro per la cura della casa comune". "Questo appello offre un impulso inedito alla CopP26, incoraggiando i governi ad un approccio ambizioso in vista di Glasgow". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo in Vaticano nel quadro dell'incontro.

I lavori sono stati aperti dal cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, e dai ministri degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, e britannico, Rishi Sunak.

L'incontro "Fede e Scienza: verso la COP26" ha riunito leader cristiani tra cui l'Arcivescovo di Canterbury e il Patriarca Ecumenico Ortodosso, nonché rappresentanti dell'Islam, dell'Ebraismo, dell'Induismo, del Sikhismo, del Buddismo, del Confucianesimo, del Taoismo, dello Zoroastrismo e del Giainismo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il premier indiano Modi in Vaticano a colloquio col Papa

Clima: chiusa a Milano la Pre-Cop26, appuntamento a Glasgow

Clima, Draghi ai giovani attivisti: "Non preoccupatevi, vi ascoltiamo"