Il papa dai Rom. Francesco comincia da Lunik IX la sua visita in Slovacchia

frame
frame Diritti d'autore frame
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo visite e incontri a Bratislava e Presov, il viaggio s chiduerà con una messa mercoledi a Sastin

PUBBLICITÀ

Comincerà da una delle località più emarginate d'Europa, il viaggio in Slovacchia di papa Francesco. Nel quartiere Lunik IX di Kosice, abitato quasi totalmente da persone di etnia rom l'attesa per l'arrivo del pontefice cresce di ora in ora.

Il sindaco, Marcel Sana, afferma che è un onore per lui e la sua cittâ dare il benvenuto a Mario Bergoglio. "Papa Francesco viene in questa comunità per salutare i rom. È nel suo modo di agire visitare le comunità vulnerabili e questa è una ragione in più per per tributargli rispetto".

Lunik IX è un quartiere in cui prevalgono povertà e illegalità, e i suoi residenti subiscono un forte stigma sociale, aggravato dalla mancanza di programmi di recupero delle amministrazioni pubbliche. Per molti slovacchi il quartiere è uno spazio in cui è meglio non mettere piede. Un atteggiamento che non sfugge agli abitanti, ai quali non resta altro che affermare l'ovvio: "Qui non vivono lupi, ci sono solo persone".

Francesco sarà Slovacchia domenica dopo una breve sosta in Ungheria. Dopo visite e incontri a Bratislava e Presov, il papa chiuderà il viaggio celebrando una messa mercoledi a Sastin, dove si venera la Vergine patrona della Slovacchia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Papa saluta la Slovacchia e torna a Roma

Italia, comunità Lgbt critica il Vaticano per la condanna di maternità surrogata e gender

Slovacchia, Pellegrini presidente rafforza la linea pro Russia e anti-Ue di Fico