EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Bielorussia: Maria Kolesnikova condannata a 11 anni

Bielorussia: Maria Kolesnikova condannata a 11 anni
Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'Unione europea ha chiesto l'immediata liberazione di Kolesnikova, una delle leader dell'opposizione a Lukashenko

PUBBLICITÀ

L'attivista bielorussa Maria Kolesnikova è stata condannata a 11 anni di prigione dal tribunale regionale di Minsk che l'ha giudicata colpevole. Stessa sorte è toccata a Maksim Znak (10 anni per lui) avvocato e membro del Consiglio di coordinamento dell'opposizione .

I due sono stati accusati di aver attentato alla sicurezza nazionale del paese, cospirando per impadronirsi del potere con mezzi incostituzionali.

I primi passi

Kolesnikova era entrata in politica gestendo la campagna di un altro politico dell'opposizione, l'ex banchiere Viktor Babaryko, che ha tentato di candidarsi alla presidenza contro Lukashenko ma è stato incarcerato . Maè diventata un simbolo soprattutto dopo aver giocato un ruolo importante nella campagna della candidata dell'opposizione Svetlana Tikhanovskaya, che martedì ha chiesto per l'attivista la liberazione immediata.

La voce dell'UE

Stessa richiesta che arriva dall'Unione Europea che, dopo aver disconosciuto il risultato delle urne, chiede la liberazione di tutti i prigionieri politici della Bielorussia.

Il Consiglio di coordinamento è stato istituito per garantire un trasferimento pacifico del potere dopo che Tikhanovskaya ha respinto la dichiarazione di vittoria elettorale di Lukashenko che è nuovamente al potere con l'80% dei voti.

La polizia in Bielorussia ha intensificato gli sforzi per reprimere l'opposizione, con più di 600 persone arrestate domenica durante l'ultima di una serie di enormi proteste del fine settimana contro Lukashenko. Migliaia di manifestanti sono stati arrestati nei giorni successivi al voto e molti hanno accusato la polizia di pestaggi e torture. Tikhanovskaya intanto ha lasciato il paese e le è stato concesso di rifugiarsi in Lituania.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alla dissidente bielorussa Maria Kolesnikova il premio Vaclav Havel

Varsavia: manifestazione per il giornalista arrestato in Bielorussia

La leader dell'opposizione bielorussa negli Usa: "Aumentate le sanzioni contro Lukashenko"