ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia, il vaccino dimezza i ricoveri. Crescono i morti per Covid-19

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Russia, il vaccino dimezza i ricoveri. Crescono i morti per Covid-19
Diritti d'autore  AP Photo/Denis Kaminev
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo record di contagi e di morti in Russia. Per il secondo giorno consecutivo le autorità sanitarie hanno registrato più di 800 morti per il Covid-19, uno dei dati più alti dall’inizio della pandemia. Secondo le stime ufficiale aumentano anche le infezioni, oltre 22 mila nella giornata di giovedì. Mosca e San Pietroburgo sono le città dove il virus corre veloce, complice la contagiosa variante Delta e il basso numero di persone vaccinate.

Nella capitale russa sono state immunizzate 4 milioni e mezzo di persone. Per i medici e gli esperti c’è ancora troppa sfiducia nei confronti dei vaccini, nonostante Sputnik V sia efficace all’83%. "Uno deve avere la possibilità di sentirsi libero e di decidere se farsi vaccinare o meno, dice una ragazza. Niente pressioni. In questo momento molte persone hanno paura perché non sanno se avranno effetti collaterali dopo l'iniezione, non sanno come reagirà il corpo, se staranno male o bene.”

Chi è contro e chi è pro. Per altri il vaccino resta l’unica arma per combattere il Covid anche nelle sue forme più severe. Intanto la campagna di vaccinazione prosegue. Secondo il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin grazie a Sputnik la pressione sugli ospedali sta calando e grazie al vaccino i ricoveri per Covid si sono dimezzati. Nonostante il picco di mortalità, le autorità cittadine hanno detto stop al lavoro a distanza obbligatorio per il 30% dei dipendenti di imprese e aziende.