Covid-19, Russia: record di decessi giornalieri nelle grandi città

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from AFP video
Diritti d'autore from AFP video
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nelle ultime 24 ore, Mosca ha registrato 98 morti, uno in meno di San Pietroburgo: in tutto il Paese, si registrano 601 nuovi decessi

PUBBLICITÀ

Mosca e San Pietroburgo, le più grandi città russe, hanno stabilito il record di decessi giornalieri più alto di sempre in epoca Covid.

Nelle ultime 24 ore, Mosca ha difatti registrato 98 morti, uno in meno di San Pietroburgo: in tutto il Paese, si registrano 601 nuovi decessi, numero più alto a far data da gennaio.

Sono diverse le regioni che propendono per l'applicazione di misure più forti: a Mosca, le autorità cittadine hanno chiesto ai datori di lavoro di tenere almeno il 30% del personale in remoto, ad eccezione di coloro che hanno già assunto almeno una dose di vaccino.

Del resto, in Russia la vaccinazione procede estremamente a rilento: le persone non sono disposte, per la maggior parte, all'inoculazione.

Pavel Golovkin/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoPavel Golovkin/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Secondo dati diffusi dal ministero della Sanità, sono 21 milioni i cittadini ad aver ricevuto una dose, meno del 20% della popolazione adulta.

Al momento, solo 10 regioni russe hanno imposto la vaccinazione obbligatoria, a queste se ne si uniranno altre otto la prossima settimana.

Tuttavia, l'obbligo riguarda solo alcune professioni (medici, assistenti sociali, impiegati nella ristorazione): l'Unione russa degli industriali e degli imprenditori ha chiesto al governo di introdurre l'obbligo per tutti gli adulti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il covid colpisce a tradimento l'estate europea

Sopravvivere alla pandemia: gli aiuti Ue disponibili alle pmi

Russia, ripartono gli affari. Al Forum economico tornano gli investitori stranieri