This content is not available in your region

Sputnik e gli strascichi polemici con l'Agenzia europea del farmaco

Access to the comments Commenti
Di redazione italiana
euronews_icons_loading
Sputnik e gli strascichi polemici con l'Agenzia europea del farmaco
Diritti d'autore  Jorge Saenz/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

La polemica sulla sputnik, il vaccino russo che vuole colmare il gap delle big pharma occidentali, assume sempre di più i contorni della querelle geopolitica. 

Dall'account Twitter dello Sputnik arriva la richiesta di scuse formali per i commenti dell'Ema che sollevano dubbi e domande sulla posizione politica nella revisione da parte dell'Agenzia del farmaco europea.

"Chiediamo scuse pubbliche da Christa Wirthumer-Hoche dell'Ema per i suoi commenti negativi sugli stati dell'Ue che approvano direttamente Sputnik V. I suoi commenti sollevano seri interrogativi sulla possibile interferenza politica nella revisione dell'Ema in corso. Sputnik V è approvato da 46 nazioni ".

 La direttrice del board di Ema, Christa Wirthumer-Hoche ha spiegato che "se un'autorizzazione (di emergenza) viene rilasciata dal governo, l'uso va da sé ....Ma questo è in parte paragonabile a una roulette russa! Perché per Sputnik" V "  abbiamo bisogno di documenti che al momento non disponiamo. didati sulle persone vaccinate. Ecco perché sconsiglio vivamente di concedere un'autorizzazione di emergenza nazionale, facendo appello all'urgenza".

E invece il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz,è pronto a farsi vaccinare usando lo Sputnik o anche il vaccino cinese. Campagna vaccinale a base di Sputnik anche in Slovacchia.

Lo stato di San Marino ha iniziato le vaccinazioni circa dieci giorni fa grazie all'arrivo dello sputnik mentre in Italiana il fronte pro sputnik è bipartisan: a sostenerlo, il leader della Lega Matteo Salvini e il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini.