Papa: notte tranquilla al Gemelli, preparativi per l'Angelus

Card. Bassetti, 'rallegrati da buone notizie sulla sua salute'
Card. Bassetti, 'rallegrati da buone notizie sulla sua salute'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Notte tranquilla per Papa Francesco al Policlinico Gemelli di Roma. Il Pontefice prosegue il suo decorso post-operatorio come da previsioni. Ha fatto colazione e si appresta a trascorre un'altra giornata di riposo. Intanto nel piazzale dell'ospedale continuano i preparativi per l'Angelus di domani. Il Centro Televisivo Vaticano sta predisponendo i mezzi per assicurare la diretta, anche se non è ancora definitivamente stabilito se il Papa si affaccerà dalla finestra del decimo piano, che affaccia sulla 'piazzetta' di ingresso dove è collocata la grande statua di Giovanni Paolo II, o in streaming dalla cappellina che è situata nello stesso appartamento del Papa all'interno del 'Vaticano III' come è chiamato il Gemelli, dai tempi di Papa Wojtyla. Accanto al Papa in queste ore ci sono sempre i due infermieri che lo assistono giorno e notte. "Ci rallegriamo per le buone notizie circa la sua salute che continuamente ci giungono. Tutte le nostre Chiese sono in preghiera per Lui. Gli auguriamo di riprendere presto e con rinnovata energia il Suo ministero petrino", ha detto il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, aprendo la sessione straordinaria del Consiglio Episcopale Permanente che si è svolta ieri pomeriggio. Il cardinale, a nome dei vescovi italiani, ha espresso "l'affetto e l'augurio di una pronta guarigione al Santo Padre, degente al Policlinico Gemelli". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Hrw: Israele non sta rispettando la sentenza della Corte dell'Onu sugli aiuti umanitari

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Mattino

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano