ULTIM'ORA
Advertising
This content is not available in your region

Il lido del futuro, ombrelloni a pannelli fotovoltaici

Sammontana presenta progetto di studio Carlo Ratti Associati
Sammontana presenta progetto di studio Carlo Ratti Associati
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 25 MAG – Il lido del futuro sarà
sostenibile con degli ombrelloni speciali che, grazie a pannelli
fotovoltaici disposti sulla loro superficie, sono in grado di
convertire la luce solare in energia elettrica. Così lo vede
Sammontana Italia, primo produttore di gelato in Italia, che ha
presentato nel corso di una conferenza stampa il progetto
realizzato dallo studio internazionale ‘CRA Carlo Ratti
Associati’, e sviluppato in collaborazione con l’architetto
Italo Rota e con l’ingegnere Chuck Hoberman, per ripensare in
chiave sostenibile l’esperienza estiva dei lidi italiani. Il progetto dà vita a un’oasi di relax all’aria aperta con
speciali ombrelloni in grado di sfruttare i raggi solari per
consentire un’autentica esperienza di refrigerio. Gli
ombrelloni, grazie a pannelli fotovoltaici disposti sulla loro
superficie, sono in grado di convertire la luce solare in
energia elettrica. L’ombrellone è progettato per essere
aggregato fino a creare una ‘smart grid’ di undici moduli in
grado di alimentare un grande frigo gelati, ma anche di
consentire alle persone di gustare bevande fresche, di
assicurarsi refrigerio e comfort nelle ore più calde e caricare
i propri device elettronici. Il sistema di ombrelloni promosso
da Sammontana rappresenta l’evoluzione dell’impegno del gruppo,
avviato nel 2018 con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e
Spinlife, Spin off dell’Università di Padova, per la
sostenibilità dei lidi italiani, potenzialmente applicabile in
oltre 8.000 km di spiagge in Italia. I primi 12 ombrelloni
prototipo saranno installati al Bam, parco della Biblioteca
degli alberi di Milano, a partire dai primi giorni di giugno.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.