ULTIM'ORA
This content is not available in your region

UE: sul tavolo del Consiglio straordinario la proposta di nuove sanzioni per la Bielorussia

euronews_icons_loading
UE: sul tavolo del Consiglio straordinario la proposta di nuove sanzioni per la Bielorussia
Diritti d'autore  Olivier Hoslet/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ iniziato con la consueta cena di lavoro, con rigido protocollo sanitario, il summit straordinario a Bruxelles del Consiglio europeo. Dopo l’arresto del dissidente Roman Protasevich da parte di Minsk, e lo scandalo internazionale, al primo punto dell’agenda ci sono i rapporti con la Bielorussia, rapporti sempre più deteriorati. Sul tavolo la proposta di un nuovo pacchetto di sanzioni.

La causa è un incidente diplomatico scatenato da Minsk domenica, quando un volo di linea da Atene a Vilnius è stato costretto a una deviazione nella capitale bielorussa, per favorire l'arresto di un giornalista Protasevich, che gestisce il canale Telegram Nexta, al centro delle proteste antigovernative.

Intanto la Bielorussia ha pubblicato un video di Roman Protasevich. Il giornalista oppositore del Presidente Lukashenko, ha fatto sapere di stare bene, di essere trattato in modo civile e di collaborare con gli inquirenti circa i disordini e le proteste di piazze della scorsa estate.

Dure reazioni dei leader europei

Per il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, "vite di civili europei sono state messe in pericolo, c’è stata una minaccia per la sicurezza internazionale". A rincarare la dose sono arrivate le dichiarazioni della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen: “Ci sarà una risposta molto forte dalle istituzioni. Quello che è accaduto è un comportamento oltraggioso e il regime di Lukashenko deve capire che ci saranno gravi conseguenze per il Paese.”

Unanime la condanna di tutti i leader europei secondo i quali da parte del presidente e del governo bielorusso sono state violate tutte le regole e le norme. La cancelliera tedesca Angela Merkel ha chiesto che il giornalista e attivista Protasevich venga rilasciato immediatamente “Tutte le altre spiegazioni riguarda all’atterraggio e al dirottamento per un falso allarme bomba del volo RyanAir restano inverosimili”, ha sottolineato la Merkel.

Esito non scontato

Il summit europeo doveva essere incentrato sulla risposta alla pandemia ma l'episodio di Protasevich ha mobilitato l'attenzione delle cancellerie di tutto il continente. Appena una settimana fa, quando i ministri degli esteri dell'Ue si sono incontrati a Bruxelles per discutere del conflitto fra Israele e Hamas, l'Ungheria si è dissociata dalla dichiarazione finale dei capi di Stato e dii governo. E il primo ministro ungherese, Viktor Orbàn, potrebbe volersi anche smarcare nella condanna dell'operato bielorusso.

Clima, Covid-19 e flussi migratori

Sul tavolo del vertice tra i 27 leader europei, per la prima volta di nuovo in presenza, anche i temi legati a Russia, Regno Unito, Covid-19,cambiamenti climatici e, su richiesta italiana, la gestione coordinata a livello europeo dei flussi migratori. La richiesta del governo Draghi è quella di un "cambio di prospettiva" verso una politica migratoria e di asilo realmente europea. L'obiettivo è quello di affrontare in un contesto europeo coordinato il nodo degli approdi e delle successive redistribuzioni.