ULTIM'ORA
Advertising
This content is not available in your region

Bielorussia: l'Ue convoca l'ambasciatore, Mosca invita alla calma

euronews_icons_loading
Bielorussia: l'Ue convoca l'ambasciatore, Mosca invita alla calma
Diritti d'autore  Mindaugas Kulbis/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Un atto di pirateria che non ti aspetti perché a violare le regole internazionali di navigazione aerea è lo Stato. Dopo il dirottamento del volo Ryanair, scortato da un caccia dell’aviazione militare bielorussa verso Minsk, cresce la richiesta di sanzioni internazionali contro la Bielorussia. Il primo ministro lituano, Ingrida Simonyte, ha deciso di vietare a tutti gli aerei in partenza dai suoi aeroporti di sorvolare lo spazio aereo bielorusso.

Un'azione eclatante, quella dell'atterraggio forzato, decisa dalla Bielorussia per arrestare Roman Protasevich, giornalista che ha denunciato i brogli del 2020 che hanno portato all’ennesima rielezione dell’autocrate Alexander Lukashenko. Protasevich volava con la sua fidanzata sul volo Ryanair.

L'analisi di Nigel Gould-Davies, ex ambasciatore britannico in Bielorussia: "Penso che Lukashenko stia inviando una serie di messaggi: il primo è che non gli importa più cosa pensa la comunità internazionale; il secondo, un messaggio involontario, rivela la sua insicurezza e, in aggiunta e a causa di questo, il fatto che nessuno può sentirsi al sicuro rispetto alla repressione bielorussia".

Su richiesta dell'Alto Rappresentante Josep Borrell, è stato convocato l'Ambasciatore bielorusso presso l'Unione Europea, Aleksandr Mikhnevich.

Borrell ha anche sollecitato la liberazione del giornalista e attivista Protasevich: "Nell'attuare questo atto coercitivo - ha detto - le autorità bielorusse hanno messo a repentaglio la sicurezza dei passeggeri e dell'equipaggio".

Mosca, storica alleata di Minsk, invita alla calma: "Siamo favorevoli a valutare questa situazione senza fretta e sulla base di tutte le informazioni disponibili - ha dichiarato Lavrov - soprattutto perché un rappresentante del Ministero degli Esteri bielorusso ha sottolineato la disponibilità delle autorità bielorusse ad agire in modo trasparente".

La Bielorussia rivendica di aver agito in piena legalità. Convocati in queste ore a Bruxelles, i leader dei 27 discutono di "possibili sanzioni" dell'Ue nei confronti di Minsk